Home |  Mutui  |  Calcolo mutuo  |  Mutuo casa  |  Mutuo in banca  |  Guida mutuo  |  Tassi  |  Tasso mutui  |  Mutui per regione  | Prima casa  | Ipoteca  |  Contattaci

Detrazioni Mutuo Prima Casa

Le Detrazioni del Mutuo Prima Casa
Tra le agevolazioni più importanti per i mutui prima casa, rientra senz’altro la detrazione dall’Irpef del 19% degli interessi passivi pagati per l`acquisto di un immobile, a condizione che entro 12 mesi dall`acquisto sia utilizzato come abitazione principale.
Le normative della legge finanziaria prevedono una detrazione del 19% degli interessi passivi sul mutuo prima casa, fino ad un massimo di 4.000 euro per ogni anno di imposta. Grazie alla detrazione degli interessi sul mutuo prima casa, il costo dell`abitazione si riduce del 19%, anche se rimane a proprio carico ancora l`81% della spesa per interessi.
Puoi consultare anche mutuo casa tasso fisso

Torna a Mutuo prima casa




Gli interessi passivi mutuo
Per dirla in termini molto semplici, quando volete acquistare una casa e non avete abbastanza capitale, dovete chiedere un prestito alla banca. La banca chiederà in garanzia proprio la casa che volete acquistare, da qui nasce il mutuo prima casa. Gli interessi passivi sul mutuo prima casa rappresentano la somma aggiuntiva che il debitore deve restituire alla banca.

Detrazione Irpef
La possibilità della detrazione dall’ Irpef del 19% degli interessi sul mutuo prima casa è un piccolo aiuto, ma gradito, che allevia le spese per l`acquisto della prima casa. Comunque la detrazione Irpef del 19% degli interessi passivi è possibile soltanto se il mutuo è stato stipulato per l’acquisto della prima casa, sempre che non si possiedano altri appartamenti.

Altre detrazioni prima casa
Se volete comprare la vostra prima casa otterrete una detrazione sulle varie imposte indirette che pesano sulla compravendita degli immobili. Infatti pagherete in misura ridotta tutta una serie di bolli e imposte per l’iscrizione dell’ipoteca e la registrazione dell’eventuale atto di compravendita della prima casa, comprese iva e imposta sostitutiva.




Condizioni per la detrazione
Se la casa vale più del mutuo, quindi una parte è stata pagata in contanti, si possono detrarre gli interessi sul mutuo prima casa soltanto per il capitale iniziale del mutuo stipulato e non dell`immobile. La detrazione massima è di 4.000 euro all’anno sul mutuo prima casa è applicabile soltanto se la casa viene utilizzata come abitazione principale.

Detrazione mutuo costruzione
A volte, chi possiede un terreno edificabile, oppure ha la possibilità di ampliare un immobile, può decidere di costruire la propria prima casa. A nche in questo caso è possibile la detrazione degli interessi sul mutuo prima casa destinato alla costruzione. La costruzione di una casa prevede la detraibilità dall`Irpef del 19% degli interessi passivi, sempre che diventi abitazione principale.

Perdita diritto detrazioni
Se non si rispettano determinati requisiti, si può perdere il diritto alle detrazioni sul mutuo prima casa, ad esempio per mancato trasferimento della residenza nei tempi previsti, false dichiarazioni nell`atto di acquisto, vendita della casa comprata con detrazioni prima dei 5 anni, tranne che entro un anno non si proceda all’acquisto di un`altra casa.




Calcolo detrazione prima casa
Poiché la detrazione è un semplice calcolo percentuale, per una stima sommaria della detrazione annua è sufficiente calcolare il totale degli interessi sul mutuo prima casa((importo rata x numero di rate) – capitale iniziale)), poi dividere per il numero degli anni di mutuo prima casa ed infine moltiplicare per 0,19
Su internet sono presenti dei semplici programmini.

Detrazione spese mutuo
Sono considerate spese accessorie al mutuo prima casa, per le quali è consentita la detrazione: l`onorario del notaio, i costi di istruttoria e la perizia del tecnico. Infatti la somma di queste voci, praticamente inevitabili, arriva facilmente a molte migliaia di euro, portarne in detrazione almeno una parte è comunque un aiuto economico.

Spese mutuo non detraibili
Alcune spese del mutuo prima casa non sono detraibili, in quanto relative unicamente al contratto di compravendita e non legate all’accensione del mutuo. Pertanto non sono detraibili i costi per l`assicurazione dell`immobile, la parcella del notaio per il contratto di compravendita, le provvigioni delle agenzie immobiliari, l`Iva, le imposte ipotecarie, catastali e di registro.








Motore di ricerca