Home |  Mutui  |  Calcolo mutuo  |  Mutuo casa  |  Mutuo in banca  |  Guida mutuo  |  Tassi  |  Tasso mutui  |  Mutui per regione  | Prima casa  | Ipoteca  |  Contattaci

Detrazione interessi mutuo

La detrazione interessi passivi mutuo
In Italia la detrazione degli interessi del mutuo è consentita a tutti e, stranamente, non dipende dalla fascia di reddito, ricchi o poveri fa lo stesso. L’unica condizione per la detrazione degli interessi è che si tratti di un mutuo acquisto prima casa o un mutuo ristrutturazione che riguardi la prima casa, purchè non si acquisti una abitazione di lusso.
Comunque non è che ci sia da scialare con le attuali detrazioni interessi mutuo, al massimo si possono portare in detrazione 760,00 euro all’anno, molto poco rispetto al totale degli interessi passivi di un mutuo.

Torna a Interessi mutuo




Detrazione Irpef interessi
Per i privati la detrazione degli interessi di un mutuo è consentita soltanto nei mutui prima casa, sia acquisto che ristrutturazione. Per le imprese la detrazione interessi è sempre possibile. In particolare è consentita la detrazione IRPEF del 19% degli interessi passivi del mutuo, purchè il mutuo sia stipulato per l`acquisto un immobile da adibire ad abitazione principale entro un anno.

Costo immobile e mutuo
Se stipulate un mutuo prima casa di importo superiore al valore di acquisto della casa, non tutti gli interessi passivi del mutuo saranno soggetti a detrazione. L`Agenzia delle Entrate si è espressa più volte su questo punto: la detrazione IRPEF degli interessi passivi è valida solo per la parte di mutuo pari al valore dichiarato nell`atto, cui vanno aggiunti gli oneri accessori.

Detrazione oneri accessori
Anche per i costi accessori, così come gli interessi del mutuo, qualora si tratti di prima casa, è prevista la detrazione. Quindi oltre al costo d`acquisto della prima casa si ha detrazione per la parcella del notaio per l`atto di compravendita, le imposte dovute per l`atto di trasferimento immobiliare (registro, ipotecaria e catastale) ed eventuali costi di mediazione dell’agenzia.




Detrazione mutuo ristrutturazione
Si ha diritto alla detrazione degli interessi di mutuo anche se il mutuo è utilizzato per acquistare una casa da ristrutturare, purchè la casa sia adibita a dimora entro due anni dall`acquisto. La detrazione degli interessi inizia dalla data in cui l`immobile è adibito a dimora abituale, dimostrata dai registri anagrafici oppure con un`apposita autocertificazione (D.P.R. 445 del 2000).

Trasferimento per lavoro
Se chi ha richiesto il mutuo deve trasferirsi per motivi di lavoro, la detrazione degli interessi del mutuo si mantiene anche se la casa viene data in affitto. Compilando la dichiarazione dei redditi, nel quadro B del modello 730 (ovvero nel quadro RB del modello UNICO Persone fisiche), dovranno ovviamente essere dichiarati anche tali redditi da locazione, oltre agli interessi in detrazione.

Norme detrazione interessi mutuo
La detrazione degli interessi passivi del mutuo, prevede che il mutuo stesso sia stipulato nei dodici mesi precedenti o successivi e deve essere erogato ad un soggetto residente in Italia o in uno Stato membro della Comunità europea. In ogni caso, entro un anno dall’acquisto, la casa deve diventare abitazione principale, pena la perdita della detrazione di interessi.




Il limite di detrazione interessi
Il limite della detrazione degli interessi passivi è di 4.000 euro all’anni, comprese le spese accessorie ed eventuali interessi aggiuntivi di mutui a tasso variabile o in valuta estera. Quindi il beneficio netto è pari al 19% di 4.000,00 €. Se il mutuo è intestato a due coniugi, ognuno avrà la detrazione solo per la propria quota di interessi, 50% ciascuno.

Documenti detrazione interessi
La documentazione delle spese accessorie al mutuo deve essere dimostrata tramite le fatture, come nel caso della detrazione di spese di perizia e notaio. Il resoconto degli interessi passivi pagati sul mutuo vengono certificati dalla banca con scadenza annuale, la stessa banca invia al domicilio del mutuante la documentazione, senza necessità di alcuna richiesta.

Modalità detrazione interessi
I lavoratori dipendenti possono consegnare i documenti relativi alla detrazione di interessi ai CAF e il rimborso delle detrazioni arriva in qualche mese direttamente in busta paga. Invece i lavoratori autonomi che compilano il modello UNICO”, compileranno l’apposito quadro delle detrazioni, pagando così minori imposte sul reddito per l’annualità fiscale.








Motore di ricerca